Quando usare l’elettrostimolatore

L’elettrostimolazione “eccitomotoria” è la capacità di un’apparecchiatura, attraverso il passaggio di corrente nel corpo, di eccitare e far contrarre un muscolo.

elettrostimolazione bicipiti

 La corrente generata dall’elettrostimolatore deve giungere fino alla placca motrice del muscolo sul quale si vuole lavorare. La placca motrice trasforma il segnale elettrico in segnale chimico.

Gli elettrostimolatori generalmente utilizzano “onde rettangolari compensate” che permettono di:

  • Limitare l’effetto polarizzante;
  • Limitare l’adattamento delle fibre nervose motorie allo stimolo indotto;
  • Reclutare un buon numero di fibre nervose motorie
  • Mantenere i parametri elettrici a bassi livelli

Quando e perché utilizzare l’elettrostimolazione nello Sport

E bene chiarire che l’elettrostimolatore non sostituisce quello che è l’allenamento di preparazione, va ad integrare la preparazione in casi specifici dove è necessario lavorare su singoli distretti muscolari perché deficitari, allenamento muscolare senza mettere sotto stress le articolazioni, ripresa del tono muscolare dopo infortunio o immobilizzazione ed allenamento e potenziamento di specifiche fibre muscolari (veloci, intermedie o lente).

elettrostimolazione quadricipiti

 

Richiede particolare attenzione nella scelta dei programmi da utilizzare, la posizione da mantenere durante la seduta ed un controllo del lavoro di muscoli agonisti ed antagonisti. Facendo sempre attenzione a non creare scompensi muscolari che potrebbero scaturire in una cattiva postura dell’atleta o generare infortuni.

E indispensabile posizionare correttamente gli elettrodi, devono essere posizionati interamente sul muscolo e disposti longitudinalmente rispetto alle fibre del muscolo da stimolare.

Pubblicato in Salute e Benessere, Sport
Tag , , , , , , , , , , , , , , , , ,
2 comments on “Quando usare l’elettrostimolatore
  1. Wassiliy Peres ha detto:

    Buongiorno,
    volevo ringraziarti per darmi la possibilità di porti un quesito.
    Un laureato in scienze motorie ( triennale o quinquennale) può utilizzare nel suo studio/palestra dispositivi elettrostimolatori tipo compex senza correre il rischio di incappare nella caccia alle streghe dell’ abuso di professione medica?
    La Compex non rilascia un attestato che certifichi la possibilità di utilizzo di questi dispositivi alla categoria dei laureati in scienze motorie.

    Grazie e buon lavoro

    Peres Wassiliy

    • Walter ha detto:

      Gent. Wasilly,
      sono spiacente ma la materia è controversa e poco chiara, ti consiglio di rivolgerti alle istituzioni tipo ASL

      Cordialmente,
      Walter

Rispondi